Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Itinerari e Vacanze, Musica, Tradizioni

Impegno sociale e solidarieta’ al centro della X edizione di VIS MUSICAE dal 27 luglio 2011

Scritto da on 15 luglio 2011 – 14:47nessun commento

La rassegna internazionale curata da Paolo Scarnecchia e Caterina Salerno, (Presidente Associazione culturale Vis Musicæ) per l’edizione 2011 – Anno Europeo del Volontariato e Anno Internazionale delle Foreste – sceglie come temi centrali la tutela dell’ambiente e l’educazione alla legalità.

 

In collaborazione con il mondo del volontariato, in particolare, con il Centro Servizi al Volontariato della provincia di Catanzaro e associazioni nazionali e internazionali che operano nel settore della solidarietà, della protezione del paesaggio e dell’ambiente, della lotta contro la criminalità organizzata e per l’inclusione sociale.

In programma incontri, conferenze, workshop, concerti, narrazioni teatrali, degustazioni (in particolare con prodotti di cooperative e aziende che lavorano e coltivano terreni confiscati alle mafie e con prodotti del settore equo e solidale) ed escursioni.

La rassegna dedica il suo decennale alla valorizzazione di alcune esperienze di eccellenza che, in termini di impegno, innovazione e solidarietà rappresentano un modello anche sul piano della formazione e della qualificazione professionale.

Apertura a Taverna il 27 luglio 2011 alle ore 18 con intervento delle autorita’ provinciali e regionali e la consegna del premio Mattia Preti 2011 a Otello Profazio, riconoscimento alla carriera del cantastorie della tradizione popolare calabrese.

Alle 20.30 concerto inaugurale, realizzato in collaborazione con il Peperoncino Jazz Festival, ospite Paolo Damiani, direttore artistico di uno dei più importanti festival jazz della penisola come Rumori Mediterranei -Roccella Jazz e della sezione jazz del Conservatorio di S.Cecilia a Roma, che si esibisce in questa occasione in un corpo a corpo con il suo strumento preferito, il violoncello, e l’ultimo progetto, Memorie future, che ha costituito anche il filo conduttore della 30^  edizione di Roccella Jazz.

La manifestazione proseguira’ il 28 luglio a Villaggio Mancuso per tutto il giorno con laboratori e incontri dalle ore 9.

Segnaliamo alle ore 19 la narrazione teatrale Mafie in pentola di Tiziana Di Masi e Andrea Guolo (performance che sara’ replicata per tutte le serate del festival).

In serara previsto il concerto per violoncello di Mario Brunello – uno dei più prestigiosi virtuosi dello strumento, particolarmente sensibile allo spazio acustico del mondo naturale – con un repertorio di Suites di Bach, in collaborazione con l’Orchestra della Provincia di Catazaro “La Grecìa”.

Il 29 luglio, altra giornata ricca di inizatiave; alle 19 lettura scenica in anteprima nazionale del testo teatrale di Giacomo Carbone, Toghe rosso sangue, ispirato dal libro omonimo di Paride Leporace.

Alle ore 21.30 concerto di Otello Profazio con repertorio di musica popolare in vernacolo, L’Italia cantata al Sud.

Il 30 luglio si celebra il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia sotto il segno del dialogo interculturale e contro ogni forma di razzismo e di intolleranza in  gemellaggio con il Trentino.

In chiusura performance dell’ OrcheXtra Terrestre, band multietnica, con Dal Trentino alla Calabria in viaggio tra le culture musicali del mondo.

Info e programma: http://www.vismusicae.it/edizione2011.html