Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Musica, Video

James Taylor a Catanzaro

Scritto da on 2 marzo 2012 – 07:09nessun commento

Mercoledì 7 marzo 2012 ore 21 approda in Calabria il tour di James Taylor che fa tappa al Teatro Politeama di Catanzaro.

Non ha bisogno di presentazioni James Taylor.

I numeri parlano per lui.  50 milioni di album venduti, 40 tra dischi d’oro, di platino e multi-platino 5 Grammy Awards per un repertorio che ha fatto la storia della musica, costruito da autentici capolavori come “James Taylor” (1968), “Sweet Baby James” (1970) , “Hourglass” (1997),  “October Road” (2002), svariati premi e riconoscimenti tra i quali il Century Award, l’ onorificenza più alta assegnata da Billboard per meriti creativi e l’inserimento  nella classifica dei 100 migliori artisti di ogni tempo stilata da Rolling Stones.

Ma soprattutto i milioni di fans che lo seguono dagli anni ’60 con un affetto ed una partecipazione tributate solo ai grandi.

Il ragazzo dai capelli lunghi e dallo sguardo malinconico che compare negli anni ’60 sulle copertine di One Man Dog, Sweet Baby James, Walking Man e su Time magazine, ha lasciato il posto nel corso degli anni ad un uomo saggio e sereno che si è lasciato alle spalle una vita con vista sul baratro costellata dalla depressione, dall’incontro con le droghe pesanti, da un incidente stradale e da scelte sentimentali che rischiarono di mandare in fumo la sua carriera.

A suo modo, un sopravvissuto, anche grazie al potere della musica.

By Alison Shaw

 

Oggi Taylor è un tranquillo signore che ha superato i sessant’anni e che mantiene intatti l’entusiasmo e la passione per la musica, coltivate con pazienza certosina e sostenute da un ottimo intuito, celebrate in affollatissimi tour mondiali nei quali ripropone con sguardo malinconico e disincantato le immagini, i suoni, le emozioni di un’altra America, quella  della midlle class, della gente comune.

http://www.youtube.com/watch?v=dv3kIw0lBqI&feature=related

Spaccati di vita quotidiana in cui sono toccate tutte le corde degli umani vizi e virtù, che questo colto e raffinato prodotto della borghesia americana non ha timore di esporre allo sguardo altrui, compresi i tormenti e le nevrosi interiori,  frullati con sguardo sempre minimale in una sapiente salsa country, pop, jazz, R&B con picchi electro e rock.

Nel concerto catanzarese Taylor sarà accompagnato da  Steve Gadd alla batteria, Jimmy Johnson al basso e Jaff Babko al piano.

www.jamestaylor.com

www.dalessandroegalli.com

www.ruggeropegna.it