Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Musica, Video

Tributo a Massimo Urbani, il romano di Monte Mario che suonava come Charlie Parker

Scritto da on 6 settembre 2013 – 12:15nessun commento

Sabato 7 settembre 2013 nel cortile “F. Bevilacqua” dell’Edificio Maggiore Perri a Lamezia Terme (Cz) Cinema e Cinema 2013, in collaborazione con la rassegna Jazz Loci, dedica una serata allo straordinario talento del sassofonista Massimo Urbani, uno degli interpreti più sensibili del jazz internazionale, a 20 anni dalla morte per overdose.

massimo-urbani-3-200x300

 

Accostato da più parti a Charlie Parker per il virtuosismo tecnico, la totale libertà espressiva ed una costante sconfinata ispirazione, così come nella morte precoce, che ci ha sottratto due grandi artisti dalla vita tormentata, vissuta sempre al massimo, nel bene e nel male, divorati dalla passione per la musica.

 

Oggi lo ricordano un premio, il Premio Massimo Urbani, che intende far emergere giovani talenti del jazz, dal quale negli ultimi anni sono passati Rosario Giuliani, Francesco Cafiso, Gianluca Petrella, per citarne solo alcuni,  un docufilm, Nella fabbrica abbandonata,  di Paolo Colangeli, ma sopratutto la sua musica, attraverso  splendide composizioni, scolpite nella memoria di una generazione, raccolte in una manciata di album e di collaborazioni con artisti come Enrico Rava, Giorgio Gaslini (che per primi ne compresero il talento), Chet Baker nella stagione italiana, Luca Flores, Giovanni Tommaso. 

 

Un Genio allo stato puro, come l’ha definito Massimo Nunzi (qui puoi leggere il suo articolo).

 

 

Tributo a  Massimo Urbani proporrà in apertura proprio il cortometraggio di Paolo Colangeli un toccante documento girato in una fabbrica dismessa, in cui protagonisti assoluti sono il jazzista romano ed il suo sax .

 

Segue il concerto A night fom Max degli Animali Urbani 4tet con Maurizio Urbani (sax), fratello minore di Massimo, Vince Lucarelli (keyboards), Daniele Basirico(bass), Andy Bartolucci (drums).

 

 

Durante il concerto, in collaborazione con il Lamezia Wine Fest, si potranno degustare i vini delle Cantine Spadafora Wines Donnici e Tenute Ferrocinto accompagnati dalle delizie del laboratorio artigianale L’Arte del Gusto.

L’ingresso è gratuito.