Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Itinerari e Vacanze, Musica, Tradizioni

U Stegg! Musica tradizionale, Sonu a ballu nel borgo di Cataforio (RC) dal 17‐23 agosto 2011

Scritto da on 14 agosto 2011 – 08:59nessun commento

Catafòrio, piccolo centro sulle pendici dell’Aspromonte poco distante da Reggio Calabria dal 17 al 23 agosto ospitera’ U STEGG! manifestazione completamente autofinanziata e autogestita,  con la collaborazione dell’Ass. culturale Gli Agatini e con la conpartecipazione degli abitanti del luogo.

Proporra’ un diverso modo di fruire la musica popolare dell’area dell’Aspromonte attraverso un percorso fatto di laboratori di danza e strumenti, arricchiti da momenti di approfondimento insieme ai maestri suonatori e danzatori tradizionali, che consente un approccio vitale e diretto con la tradizione musicale ed coreutica del luogo.

 Attivita’ didattiche la mattina dalle 10 alle 12.30 con laboratori di musica e danza tradizionale con zampogna, tamburello, organetto due bassi, lira calabrese e chitarra battente, nel pomeriggio seminari e incontri tematici dalle 16.30 alle 19.00.

La sera Suono a ballu, né palchi né amplificazioni, largo spazio ai suonatori che si alterneranno con performance improvvisate di zampogna, organetto e tamburello.

Si animeranno con musica e danza i vicoli, le piazzette o gli spazi antistanti le case con il coinvolgimento di tutta la comunità, creando così una atmosfera familiare e condivisa della festa. 

Il “Suono” della valle del Sant’Agata ha da sempre attirato studiosi e appassionati in quanto una delle poche zone in Calabria dove le tradizioni di musica e ballo sono ancora vive e continuano a tramandarsi di padre in figlio. E’ qui che il “Conservatorio Grecanico”, attivo fin dagli anni Ottanta, ha dato vita all’esperienza unica di U Stegg! (versione ironicodialettale di “Lo Stage”). Ed è ancora qui che ogni anno centinaia di giovani, e meno giovani, arrivano da tutta Italia per trovare un contatto diretto con le comunità e le loro tradizioni coreuticomusicali.

Pacchetti e possibilita’ di alloggio in strutture adibite per l’occasione con la formula dell’ospitalita’ diffusa. Un invito inoltre ad apprezzare i piatti tipici della gastronomia locale.

Pacchetto completo: laboratorio + alloggio + 7 pranzi + 7 cene + feste a ballu € 290,00
Pacchetto pranzo free: laboratorio + alloggio + 7 cene + feste a ballu € 250,00
Uditori: alloggio + 7 cene + feste a ballu € 190,00
Giornaliero: laboratorio + alloggio + pranzo + cena + festa a ballu € 55,00

1 pranzo €  8,00
1 cena    € 14,00

NB: I partecipanti dovranno essere muniti di lenzuola e sacco a pelo o coperte altrimenti è possibile affittarle in loco al costo di € 10,00.
U Stegg! Si diversifica dai consueti festival di musica folk o popolare, e vuole essere una occasione unica di conoscenza e approfondimento della cultura musicale tradizionale di questo territorio aspromontano, coinvolgendo e animando la comunita’ locale.

INFO: www.ustegg.it