Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Oltreconfine

I Teatri di Residenza si confrontano a Prato

Scritto da on 1 ottobre 2013 – 17:48nessun commento

Contemporanea Festival / Teatro Metastasio Stabile della Toscana, Prato, L’arboreto – Teatro Dimora, Mondaino, con il patrocinio di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il sostegno di Regione Toscana – Regione Emilia-Romagna 
e la collaborazione di Il Tamburo di Kattrin, presentano s
abato 12 ottobre 2013, ore 10 – 18, al Teatro Magnolfi di Prato 
Nobiltà e miseria,  presente e futuro delle residenze creative in Italia, un incontro pubblico sui Teatri di Residenza.

Questo il Programma della giornata che si preannuncia densa di idee e possibilità di confronto su concetti e pratiche delle residenze teatrali in Italia.
Premessa
Breve storicizzazione delle residenze in Italia 
Precedenti e molteplicità del fenomeno delle residenze, sintesi del Seminario e presentazione delle modalità di lavoro e partecipazione del pubblico.
Intervento di Gerardo Guccini 

Prospettive
Fogli, matrici, caratteri e stili delle residenze 
Le visioni degli artisti, le mediazioni degli operatori, le strategie delle istituzioni pubbliche e private, fra vocazioni e necessità, processi culturali ed esigenze amministrative. Azioni e reazioni del sistema teatrale nei confronti delle residenze.
Introduzione di Attilio Scarpellini, segue discussione

Scene e scenari delle residenze 
Dalle suggestioni dei luoghi e le culture del paesaggio, al rapporto con i territori e le comunità di appartenenza, passando per gli spazi di lavoro e ospitalità. Pesi e contrappesi delle attività artistiche e organizzative, sospese fra stabilità e nomadismo degli artisti, radicalità e leggerezza delle strutture e dei progetti. Immaginare e costruire un nuovo rapporto con il pubblico.
Introduzione di Graziano Graziani, segue discussione

La creatività e la cura delle residenze 
Luoghi e ambienti di lavoro per lo studio e la sperimentazione dei percorsi creativi, la ricerca e la produzione di opere contemporanee, l’osservazione e l’accompagnamento critico, il rinnovamento della scena del presente e il sostegno alle generazioni future: processi artistici e pratiche di lavoro, singolari e plurali.
Introduzione di Andrea Porcheddu, segue discussione

Crediti e debiti formativi delle residenze 
Pensare le residenze anche come botteghe d’arte e d’artigianato per favorire la conoscenza, l’apprendimento e la trasmissione del sapere: un processo aperto, permanente, in continua trasformazione.
Ripensare la formazione degli artisti, degli operatori e del pubblico fra le azioni delle residenze, per comprendere la cultura del laboratorio come parte essenziale e vitale della contemporaneità, e nutrimento dei processi di creazione e produzione.
Introduzione di Emanuele Valenti, segue discussione 

Nobiltà e miseria – presente e futuro delle residenze creative in Italia è un progetto di ricerca e analisi degli scenari italiani, legato al pensiero e alle pratiche sulle e delle residenze creative.
Ideato e organizzato da Fabio Biondi/L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino e Edoardo Donatini/Contemporanea Festival – Teatro Metastasio Stabile della Toscana, con la collaborazione di Il Tamburo di Kattrin, si articola in tre fasi (Prologo; Seminario; Incontro pubblico) fra luglio e ottobre 2013.
Ogni fase di Nobiltà e Miseria è seguita da un Osservatorio critico, un Osservatorio delle Istituzioni e da una rappresentanza di operatori stranieri.

Il Tamburo di Kattrin cura i racconti del Prologo e  redige un diario di bordo di Nobiltà e miseria.

I contributi critici e teorici di operatori, artisti e studiosi  formano una bacheca aperta in continuo aggiornamento, consultabile sul sito http://residenzecreative.iltamburodikattrin.com, che raccoglie non solo il racconto delle pratiche, ma contiene anche un’analisi degli elementi costitutivi e fondanti dei progetti di residenza e, più in generale, dei luoghi per la creazione e la produzione. Una opportunità rilevante sopratutto in vista del prossimo incontro, fissato per settembre 2014.

Info
http://residenzecreative.iltamburodikattrin.com

tel: 0574 608521; mob: 349 3690407

Per le iscrizioni è sufficiente scrivere a
promozione@contemporaneafestival.it
indicando nome, cognome, struttura, contatti.