Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Oltreconfine

I Teatri di Residenza si confrontano a Prato

Scritto da on 1 ottobre 2013 – 17:48nessun commento

Contemporanea Festival / Teatro Metastasio Stabile della Toscana, Prato, L’arboreto – Teatro Dimora, Mondaino, con il patrocinio di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il sostegno di Regione Toscana – Regione Emilia-Romagna 
e la collaborazione di Il Tamburo di Kattrin, presentano s
abato 12 ottobre 2013, ore 10 – 18, al Teatro Magnolfi di Prato 
Nobiltà e miseria,  presente e futuro delle residenze creative in Italia, un incontro pubblico sui Teatri di Residenza.

Questo il Programma della giornata che si preannuncia densa di idee e possibilità di confronto su concetti e pratiche delle residenze teatrali in Italia.
Premessa
Breve storicizzazione delle residenze in Italia 
Precedenti e molteplicità del fenomeno delle residenze, sintesi del Seminario e presentazione delle modalità di lavoro e partecipazione del pubblico.
Intervento di Gerardo Guccini 

Prospettive
Fogli, matrici, caratteri e stili delle residenze 
Le visioni degli artisti, le mediazioni degli operatori, le strategie delle istituzioni pubbliche e private, fra vocazioni e necessità, processi culturali ed esigenze amministrative. Azioni e reazioni del sistema teatrale nei confronti delle residenze.
Introduzione di Attilio Scarpellini, segue discussione

Scene e scenari delle residenze 
Dalle suggestioni dei luoghi e le culture del paesaggio, al rapporto con i territori e le comunità di appartenenza, passando per gli spazi di lavoro e ospitalità. Pesi e contrappesi delle attività artistiche e organizzative, sospese fra stabilità e nomadismo degli artisti, radicalità e leggerezza delle strutture e dei progetti. Immaginare e costruire un nuovo rapporto con il pubblico.
Introduzione di Graziano Graziani, segue discussione

La creatività e la cura delle residenze 
Luoghi e ambienti di lavoro per lo studio e la sperimentazione dei percorsi creativi, la ricerca e la produzione di opere contemporanee, l’osservazione e l’accompagnamento critico, il rinnovamento della scena del presente e il sostegno alle generazioni future: processi artistici e pratiche di lavoro, singolari e plurali.
Introduzione di Andrea Porcheddu, segue discussione

Crediti e debiti formativi delle residenze 
Pensare le residenze anche come botteghe d’arte e d’artigianato per favorire la conoscenza, l’apprendimento e la trasmissione del sapere: un processo aperto, permanente, in continua trasformazione.
Ripensare la formazione degli artisti, degli operatori e del pubblico fra le azioni delle residenze, per comprendere la cultura del laboratorio come parte essenziale e vitale della contemporaneità, e nutrimento dei processi di creazione e produzione.
Introduzione di Emanuele Valenti, segue discussione 

Nobiltà e miseria – presente e futuro delle residenze creative in Italia è un progetto di ricerca e analisi degli scenari italiani, legato al pensiero e alle pratiche sulle e delle residenze creative.
Ideato e organizzato da Fabio Biondi/L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino e Edoardo Donatini/Contemporanea Festival – Teatro Metastasio Stabile della Toscana, con la collaborazione di Il Tamburo di Kattrin, si articola in tre fasi (Prologo; Seminario; Incontro pubblico) fra luglio e ottobre 2013.
Ogni fase di Nobiltà e Miseria è seguita da un Osservatorio critico, un Osservatorio delle Istituzioni e da una rappresentanza di operatori stranieri.

Il Tamburo di Kattrin cura i racconti del Prologo e  redige un diario di bordo di Nobiltà e miseria.

I contributi critici e teorici di operatori, artisti e studiosi  formano una bacheca aperta in continuo aggiornamento, consultabile sul sito http://residenzecreative.iltamburodikattrin.com, che raccoglie non solo il racconto delle pratiche, ma contiene anche un’analisi degli elementi costitutivi e fondanti dei progetti di residenza e, più in generale, dei luoghi per la creazione e la produzione. Una opportunità rilevante sopratutto in vista del prossimo incontro, fissato per settembre 2014.

Info
http://residenzecreative.iltamburodikattrin.com

tel: 0574 608521; mob: 349 3690407

Per le iscrizioni è sufficiente scrivere a
promozione@contemporaneafestival.it
indicando nome, cognome, struttura, contatti.