Primo Piano »

Pietro Grasso inaugura il Tropea Festival L&S. Il programma

9 ottobre 2017 – 13:19 |

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere la quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, …

Leggi tutto »
Home » Musica, Primo Piano, Tradizioni

Concerti Simone Cristicchi e l’Orchestra Popolare Calabrese stasera a Tarantella Power

Scritto da on 25 agosto 2011 – 10:47nessun commento

Riceviamo da ufficio stampa festival Tarantella Power

A Badolato oggi è il giorno di Simone Cristicchi e dell’Orchestra Popolare Calabrese. La classica ciliegina sulla torta della dodicesima edizione di Tarantella Power. Ultima giornata ed evento conclusivo di una straordinaria edizione, sia per quanto riguarda la partecipazione di pubblico, che per la qualità delle iniziative in programma. L’appuntamento con la grande musica è a Piazza Fosso, qui si terrà il concertone dell´Orchestra Popolare Calabrese con la partecipazione straordinaria di Simone Cristicchi. Un evento unico in prima nazionale realizzato dall’Associazione Arpa di Catanzaro. Dopo quello dello scorso anno con Piero Pelù, prosegue, dunque, la produzione di spettacoli originali, in collaborazione con artisti prestigiosi desiderosi di confrontarsi con la cultura della Calabria.

Simone Cristicchi offrirà, infatti, un vero e proprio omaggio alla musica calabrese, interpretando brani di Rino Gaetano, del compianto Piero Cusato, straordinario musicista e tastierista dell´Orchestra stessa, e del gruppo Re Niliu, oltre ad alcuni dei suoi più famosi successi rivisitati in chiave “etnica”.

Si annuncia senza dubbio una serata memorabile, alle quali il Festival Tarantella Power ha abituato il pubblico nelle sue giornate conclusive, con un progetto tutto giocato sul filo dell´ironia, della grande musica e della sperimentazione artistica.

L’Orchestra Popolare Calabrese nasce sul nucleo della storica formazione musicale dei Phaleg e con la collaborazione di tanti altri musicisti, provenienti da alcune delle migliori esperienze della musica etnica calabrese, e non solo. Una big band di quindici elementi, dalle sonorità moderne,che riesce a dare un forte impatto ritmico, senza trascurare l’immancabile segno distintivo dei suoni tradizionali: la lira, le chitarre battenti, le zampogne, etc.

Una vera e propria “contaminazione” musicale tra la musica e gli strumenti tipici Calabresi e il sound “stravagante” di Simone Cristicchi. Il poliedrico artista romano, cantautore, scrittore, autore ed interprete di monologhi e attore teatrale, ha un rapporto particolare con la Calabria. E’ stato qui che Cristicchi ha trovato l’ispirazione per scrivere il suo più grande successo “Ti regalerò una rosa” con la quale vinse il festival di Sanremo nel 2007. Precisamente fu Girifalco (di cui Cristicchi è diventato cittadino onorario) ed una storia d’amore nata all’interno del locale ospedale psichiatrico (il più grande del sud Italia) a far nascere nella mente del cantautore romano la voglia di scrivere ed interpretare questa straordinaria canzone. Sarà perché Simone Cristicchi ha fatto prima l’obiettore di coscienza e poi il volontario in alcune strutture di igiene mentale. Una persona, quindi, dall’animo sensibile e dal cuore grande, un po’ come lo sono i Calabresi e i Badolatesi in particolare. Sarà forse per questo motivo che Simone Cristicchi e la Calabria hanno un rapporto speciale, che stasera verrà suggellato nel concerto conclusivo di Tarantella Power 2011. 

Antonio Gagliardi