Primo Piano »

Pietro Grasso inaugura il Tropea Festival L&S. Il programma

9 ottobre 2017 – 13:19 |

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere la quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, …

Leggi tutto »
Home » Primo Piano

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

Scritto da on 18 settembre 2017 – 10:26nessun commento

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la Provincia di Cosenza e il patrocinio dell’ente comunale, la rassegna volge ancora una volta uno sguardo obliquo, a iniziare dalla retrospettiva dedicata a Martoz, al secolo Alessandro Martorelli, firma di punta della scena romana, che unisce la visione dello street artist al tratto del fumettista e alla creatività dell’illustratore.

L’XI edizione  del Festival omaggia anche un genere di enorme successo in Italia, il fumetto pabloescobar fumetticriminale. Un viaggio attraverso  artisti come Marco Soldi, padre della celebre criminologa Julia, le cui avventure sono edite da Sergio Bonelli, o Giuseppe Palumbo, firma di Diabolik, che insieme a Guido Piccoli ha voluto raccontare in una graphic novele la parabola esistenziale e criminale di  Pablo Escobar, che per quasi due decenni ha fatto della Colombia il cuore della produzione e distribuzione mondiale della cocaina e un immenso mattatoio  (Escobar – El Patrón, edita da Astorina). Il Commissario Mascherpa è invece il protagonista del primo fumetto poliziesco  a puntate ambientato in Calabria, pubblicato in esclusiva dalla Polizia di Stato, sulla rivista Polizia Moderna, nel quale Luca Scornaienchi e Jonathan Fara raccontano le avventure di un poliziotto, nato nelle montagne dell’Aspromonte, alle prese con storie ai margini della legalità sulla costa tirrenica calabrese, a Diamante.

Dal fumetto criminale a quello sociale, strumento di indagine della società e dei suoi mutamenti. Anteprima nazionale per  Mezza fetta di limone, la nuova graphic novel in uscita il 28 settembre per SHOCKDOM, di Mattia Labadessa, che riflette sui problemi e le paure di tutta una generazione e per il progetto di sensibilizzazione sulla cybersecurity promosso da Le Strade del Paesaggio e Poste Italiane grazie a due testimonial d’eccezione: Simple & Madama di Lorenza Di Sepio.

Giulio Rincione, Angela Vianello, Jessica Cioffi, divenuti famosissimi sul web e considerati tra i più innovativi fumettisti nel panorama nazionale,  si misureranno per la prima volta con un progetto fumetti giovanniespositooriginale, creato appositamente dal festival: “Come sarà la Calabria nel 2040?”.

Il legame tra il Festival e il territorio è peraltro sottolineato dal manifesto ufficiale di questa edizione, che porta la firma di  Paco Desiato, celebre fumettista italiano e colorista Disney, che ritrae una delle maggiori icone storico-artistiche della Calabria, i Bronzi di Riace, circondato da celebri eroi e personaggi del fumetto.

Novità assoluta quest’anno è la presenza di un CurAutore, figura a metà tra marketing e organizzatore, indispensabile all’artista per promuovere e diffondere i suoi lavori.

Sarà difficile per il pubblico scegliere all’interno del calendario, fittissimo di iniziative, tra incontri, residenze, cosplay, giochi e videogames che animeranno le giornate della rassegna, tra il Museo del Fumetto, il MAM, il Teatro Rendano e la Villa Vecchia. Il Festival animerà anche la vita notturna della città bruzia con spettacoli burlesque con  Fanny Damour,  djset swing e  live set con Kiave e Dj Lugi.

Il programma completo è sul sito https://www.lestradedelpaesaggio.com/