Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Primo Piano, Video

Dal Mississipi alla Calabria sola andata per Tropea Blues Festival

Scritto da on 10 settembre 2013 – 20:18nessun commento

Si farà? Non si farà? Ebbene si,  si farà. Ritorna, dopo un’estate di attese, trepidazioni e polemiche, il Tropea Blues Festival dal 10 al 14 settembre 2013 a Tropea (VV), con un cartellone di tutto rispetto, che ospita Ian Siegel, Ginger Brew, Mike Sponza, Irene Robbins, Vince Valicelli.

 

Rimane immutato il format del contest, che si è ritagliato un posto di riguardo nel panorama dei festival blues in Italia, che percorrerà tutta la seconda settimana di settembre in lungo ed in largo le vie e le piazze di Tropea con le sue street band, le proiezioni cinematografiche ed i concerti serali.

 

iansiegel

La IX edizione propone i Konrad’s Crew, una delle realtà emergenti del panorama italiano, che precede, nella serata di venerdì 13, due veterani come Mike Sponza (che abbiamo visto di recente in uno splendido live a Catanzaro a Le Querce Jazz con il grande Bob Margolin) e Ian Siegel, considerato una delle punte di diamante del blues internazionale.

 

Il panorama blues made in Italy è rappresentato da Marcello Milanese, chitarrista di riconosciuto talento e sensibilità,  e Arianna Antinori, vicentina, Janis Joplin ed il rock nel sangue, una carriera internazionale con tantissime soddisfazioni.

 

ginger brew

E se non dovesse essere sufficiente, basta attendere sabato 14 per due concerti imperdibili.

 

A salire sul palco ci sarà Ginger Brew, padre ghanese, studi negli Usa, collaborazioni internazionali di livello (qui ve la facciamo ascoltare  in duo con Bobby McFerrin) per una vocalist con eccezionali doti vocali, personalità da vendere ed una conoscenza invidiabile della cultura musicale afroamericana.

 

Ginger Brew condivide il palco con altri due fuoriclasse come Irene Robbins, pianista e vocalist jazz, artista eclettica dallo straordinario talento, diviso equamente tra la didattica e le esibizioni in pubblico, che si esibisce in duo con Vince Valicelli, batterista vulcanico ed estroso, sodale di musicisti del calibro di Andy Forest, Luther Allison, Sugar Blue (Rolling Stones, Frank Zappa), Lovie Lee (pianista di Muddy Waters), Carey Bell (armonicista di Muddy Waters), Billy Gregory.

 

 

Insomma un programma da esplorare con attenzione, che coniuga ancora una volta buona musica e attenzione verso il territorio, teatro delle esibizioni di artisti di fama mondiale, delle band emergenti, delle jam session pomeridiane per ripercorrere insieme l’eterno viaggio verso le radici del blues.