Primo Piano »

Pietro Grasso inaugura il Tropea Festival L&S. Il programma

9 ottobre 2017 – 13:19 |

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere la quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, …

Leggi tutto »
Home » Musica, Primo Piano

Enrico Pieranunzi torna in Calabria per presentare il suo ultimo cd

Scritto da on 23 febbraio 2012 – 08:22nessun commento

Domenica 4 marzo 2012 ore 19,00 al Teatro Comunale di Soverato in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Soverato e con il patrocinio dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro, CATANZARO JAZZ FEST  e ARMONIED’ARTEFESTIVAL presentano un trio d’eccezione, Enrico Pieranunzi al piano, Scott Colley al contrabbasso e Antonio Sanchez alla batteria , l’ Enrico Pieranunzi New American Trio.

Unica data in esclusiva per il Sud per il tour europeo di presentazione del nuovo cd , che toccherà le più importanti città e i più prestigiosi teatri e jazz club italiani ed europei, il concerto segna il ritorno in Calabria di questi 3 grandi protagonisti  del jazz internazionale.

Enrico Pieranunzi, oltre 60 cd alle spalle, più volte nominato miglior musicista jazz dalle riviste di settore, protagonista  di formazioni che hanno segnato profondamente nel XX secolo la storia del jazz, da Marc

Scott Colley è  da tempo presente sulle scene  internazionale al fianco di Herbie Hancock, Jim Hall, Chris Potter.

Antonio Sanchez, dal canto suo, è il nuovo astro nascente  del drumming planetario per tecnica, fantasia, originalità, punta di diamante da alcuni anni delle band con cui si esibisce Pat Metheny.

<< Scott e Antonio non sono semplicemente un bassista e un batterista» ammette Pieranunzi «sono due individualità artistiche di grande spessore, eccellenti strumentisti e insieme originali interpreti e compositori di jazz. Suonare con loro è stata un’esperienza molto particolare per me. Il trio è infatti un laboratorio sonoro in cui interagendo con gli altri puoi trovare qualcosa che magari non ti aspettavi».

Enrico Pieranunzi dunque ci riprova con una formazione nuova di zecca ed un album Permutation che lascia presagire tutto già dal titolo, che evoca il movimento incessante della trasformazione, del cambiamento, dello spostamento e del riordino.

Nove brani nati tutti dalla penna dello stesso Pieranunzi, registrati nel celebre Bauer Studios, che, se da una parte svelano l’innegabile eclettismo del pianista romano e la sua capacità di aprirsi continuamente alla sperimentazione di nuovi percorsi, dall’altra ne esaltano le doti compositive e improvvisative che lo hanno reso una delle stelle riconosciute del jazz mondiale.

 «Questa situazione», continua il musicista «mi ha dato una grande spinta a cimentarmi con composizioni nuove. Da tutto questo è derivata un’atmosfera affascinante e gratificante che ha piacevolmente pervaso i giorni trascorsi con Scott e Antonio nello studio d’incisione. E che ne sono certo, catturerà con la sua freschezza tutti quelli che ascolteranno questa musica».

Il concerto è un esempio riuscito di partnership tra due realtà ormai consolidate della promozione artistica come Armonie d’Arte e Catanzaro Jazz Fest, non nuovi a collaborazioni eccellenti, che propongono da diverse stagioni  due rassegne di alto profilo, oggi unite per mettere in campo competenze, managerialità, passione, capacità di sviluppare ampie reti sul territorio, per dimostrare che investire in cultura paga sempre, soprattutto all’epoca della crisi.