Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Primo Piano, Video

La leggenda dei Cream, Beach Boys, Canned Heat a Settembre al Parco

Scritto da on 3 settembre 2013 – 10:00nessun commento

Summer’s gone/ I’m gonna sit and watch the waves/ We laugh, we cry/ We live then die/ And dream about our yesterday.  Summer’s gone è forse uno dei brani più intensi e toccanti scritti da Brian Wilson, mente e anima pulsante dei Beach Boys, gruppo di punta della scena musicale a stelle e strisce che sarà rievocato da David Marks, uno dei suoi musicisti, a Settembre al Parco 2013, dal 5 all’8 settembre alParco della Biodiversità di Catanzaro.

Nelle quattro serate di questa settima edizione di Settembre al Parco, che ha portato nel capoluogo vere e proprie icone della musica del XX secolo -come Ian Hunter e Jefferson Starship, nella scorsa edizione-,  saliranno sul palco i Canned Heat, (giovedì 5),  David Lee Marks & Surf City All Stars (sabato 7),  Jack Bruce & Big Blues Band (domenica 8) e i Dik Dik (venerdì 6).

cannedheat

 

 

Ad inaugurare la rassegna ci sono i californiani Canned Heat, al secolo Alan Wilson, Bob Hite, Henry Vestine, tre musicisti di razza, autori di successi planetari come On the road again o Going Up the Country, protagonisti indiscussi della scena rock- blues degli anni ’70 in cui il trio si è mosso da innovatore, rivoluzionandone canoni e linguaggio.

 

Una band che ha saputo creare uno stile inconfondibile ed originalissimo ed una fama internazionale, alimentata anche dalla partecipazione ai festival di Woodstock e Monterey,   perpetuati, dopo la morte dei tre fondatori, dai componenti attuali Fito de la Parra,  Larry  Taylor, Harvey Mendel e Dale Spalding.

 

Dalla California arriva un altro gruppo entrato di diritto nella storia della musica, i Beach Boys, che David Marks,  entratovi negli anni ‘60 a soli 13 anni, dopo averne celebrato il 50° anniversario in un affollatissimo tour mondiale, rievoca a Catanzaro insieme ai Surf City.

 

Protagonisti riconosciuti del surf pop, sound nato sulle coste californiane sull’onda dell’accoppiata sole, surf e divertimento, i Beach Boys grazie al talento di Brian Wilson, insieme ad album di successo che strizzano l’occhio al pubblico hanno saputo sperimentare territori sonori anche  impervi, con arrangiamenti, scelte melodiche e stilistiche non scontate, in cui entrano magari sinfonia classica, armonie indiane, R&B, polifonie vocali, che ne hanno fatto gruppo di riferimento per intere generazioni di musicisti (Beatles compresi).

 

cream_1_1354987405

 

Eccelsi sperimentatori sono stati anche i Cream, band che nei suoi tre anni di attività ha totalizzato ben 15 milioni di dischi venduti ed una leggenda cresciuta in modo esponenziale nel tempo, complici i suoi tre membri –Eric Clapton, Jack Bruce e Peter Ginger Baker- autentici fuoriclasse che, nella loro brevissima vita insieme, hanno costruito quel singolare impasto di rock, blues, psichedelia, potenza, libertà espressiva e carica emotiva che  caratterizzano il marchio Cream (qui puoi leggere un articolo su OndaRock).

 

Un nuovo modo di intendere la musica, che toccava il suo apice nelle esibizioni dal vivo, che punta su riff martellanti ed ipnotici, la potenza ritmica e creativa di Baker, il basso protagonista di Bruce, i virtuosismi di Clapton. Dopo di loro il rock non sarà più lo stesso, percorrendo vie che molto devono a questo terzetto di mostruosi talenti.

Brani celeberrimi come I Feel Free, White room,  Sunshine Of Your Love, verranno riproposti a Settembre al Parco da Jack Bruce, accompagnato dalla Big Blues Band.

 

 

Nascono negli anni ’60 anche i Dik Dik, gruppo di punto del rock italiano, interpreti di successi come L’isola di Wight, Senza luce, Io mi fermo qui, Sognando California, molti dei quali frutto della collaborazione con Mogol, rientrati sulle scene da qualche anno, dopo una lunga vertenza giudiziaria per l’utilizzo del marchio.

 

Anche questa volta l’Amministrazione provinciale di Catanzaro propone un progetto di alto livello che entusiasmerà di sicuro non solo chi quegli anni li ha vissuti ma anche i giovanissimi.