Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Musica, Peperoncino Jazz Festival 2011, Primo Piano

Tributo a Duke Ellington al Peperoncino Jazz Festival 2011

Scritto da on 12 luglio 2011 – 15:52nessun commento

Entra nel vivo il Peperoncino Jazz Festival edizione 2011 con una produzione originale del festival dedicata al grande Duke Ellington, “A Tribute to Duke Ellington”, martedi 12 luglio in Piazza Cittadinanza Attiva di Belvedere Marittimo.

Un concerto-spettacolo, ispirato dal bestseller di Geoff Dryder “Natura morta con custodia di sax”,  che ripercorre, rivisitandoli, i classici di Duke Ellington, intervallati da note biografiche ed aneddoti che consentiranno di comprendere la grandezza della musica del leggendario musicista.

 

Complici (insoliti) di questo tributo l’attore Leonardo Gambardella ed il sassofonista Alberto La Neve, due giovani e talentuosi artisti di origine calabrese che annoverano ormai diverse ed importanti esperienze nelle rispettive biografie, che si cimentano con il genio di uno dei più grandi compositori del Novecento e protagonista indiscusso della musica afroamericana, alla quale ha contribuito con autentici capolavori come Mood Indigo, Solitude, Caravan, Jack The Bear, Ko-Ko, Concerto For Cootie, Sepia Panorama, Cotton Tail, Harlem Air Shaft, le suites  Such Sweet Thunder, ispirata alle opere di William Shakespeare, Far East Suite, New Orleans Suite, il Second Sacred Concert.

Nato in una famiglia borghese, il Duca fu l’ideatore della big band jazz e direttore di una delle orchestre più importanti degli States, forte della presenza di musicisti eccezionali con i quali Ellington riuscì a creare un sodalizio umano ed artistico senza precedenti ed una cifra stilistica magistrale, che ha tracciato una linea inconfondibile e preziosa per intere generazioni di musicisti, anche fuori dall’ambito strettamente jazzistico.

PJF 2011 prosegue mercoledì 13 e giovedì 14 luglio con due produzioni della label calabrese Picanto Records, protagonisti Luca Aquino e Roberto Cherillo (a S. Nicola Arcella)  ed il quartetto capitanato dal pianista lametino Francesco Scaramuzzino, con l’ottimo Pietro Condorelli alla chitarra (a Tortora), che presentano in anteprima nazionale i loro ultimi album, Soffice e Changes of Direction.

I concerti si tengono alle ore 22 con ingresso libero.

Come di consueto le esibizioni si concluderanno  con una degustazione dei migliori vini calabresi a cura della F.I.S.A.R. di Cosenza con il coordinamento di Tommaso Caporale.

Per il programma completo vai su http://www.linkingcalabria.it/primo-piano/e%e2%80%99-partita-la-carovana-del-peperoncino-jazz-festival-il-programma