Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Teatro

Fabrizio Ferracane, da Anime nere al teatro con Orapronobis

Scritto da on 27 novembre 2014 – 08:47nessun commento

Giovedì 27 novembre al Teatro Umberto di Lamezia Terme, la Rassegna Ricrii XII. Ondas do mar, proposta dalla compagnia Scenari Visibili, ospita Orapronobis testo e regia di Rino Marino con Fabrizio Ferracane.

 

1450307_703880233028673_5011794604230054209_nMomento d’oro per Fabrizio Ferracane, attore di lungo corso nel teatro, cinema e Tv, che ha conquistato la mente e il cuore del pubblico con Anime Nere, il film di Francesco Munzi presentato al Festival di Venezia 2014, grazie alla sua straordinaria interpretazione, nel ruolo di Luciano, uno dei tre fratelli protagonisti della storia scritta da Gioacchino Criaco.

 

L’attore siciliano sarà nei prossimi giorni in Calabria con Orapronobis, spettacolo nato nel 2012, in cui il regista Rino Marino, psichiatra di professione, traccia il profilo di un uomo, una vita fallita e il disagio psichico che divora, che fà i conti con sé stesso. E con la fede, lontano mille miglia da una Chiesa del potere temporale, che predica in un modo e razzola in un altro, che gira lo sguardo di fronte alle guerre e alle dittature che devastano interi Paesi, che ha tradito radicalmente il messaggio dei Vangeli.

 

La critica lo ha definito un testo straordinariamente incisivo, una scrittura potente 10455688_703877736362256_6414456826104107179_nche si muove tra invettiva e sofferenza, enfatizzate dall’uso del dialetto siciliano arcaico che si stempera, poco alla volta, nel puro suono. Ancora una bella prova d’attore per Ferracane, emotivamente e fisicamente intensa, ma soprattutto ennesima dimostrazione di un talento che farà parlare di sé ancora per molto tempo.

 

….disgrazia chi veni senza aspittata, un jornu di mezz’ austo. Un sacciunenti. sacciu chi c’è la morti picchi l’aiuvistu cu sta facci e l aiutuccatu cu sti manu. La morti è un picciriddu chi joca a ammucciareddu, un picciriddutintu cu ddu occhi funnuti chi ti scuvanu. e un canuscinè vecchi nè picciotti.

 

Lo spettacolo è preceduto alle 19.30 da un Aperi – Teatro a base di cous cous per inaugurare la dodicesima edizione della Rassegna RICRII, che prosegue il 13 dicembre con Ernesto Orrico/Flavia Lisotti/Mattia Argieri in The Cult of Fluxus, e chiude il 2014 con Spari e Dispari, prodotto da Teatro Rossosimona (27 dicembre). Nel cartellone 2015 sono previsti diversi spettacoli, di cui parleremo in seguito, che per il momento potrete consultare qui

 

Per info, contatti e prenotazioni info@scenarivisibili.it

Web: http://www.scenarivisibili.it/orapronobis-marinoferracane/

Fb: https://www.facebook.com/ScenariVisibili?fref=ts