Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Itinerari e Vacanze, Musica, Teatro, turismo, Video

Hiromi, Mario Biondi, Depardieu, Piovani a Armonie d’Arte Festival

Scritto da on 30 giugno 2014 – 11:35nessun commento

Sarà la superstar giapponese Hiromi con il suo Trio Project a inaugurare il prossimo 19 luglio, ore 22, Armonie d’Arte Festival, la rassegna di musica, danza, teatro che si tiene come di consueto nel cuore del sito archeologico di Roccelletta di Borgia (Cz), in uno scenario architettonico ineguagliabile, nel quale si succedono le vestigia dell’antica colonia greca di Skylletion a quelle romane di Scolacium, su cui vigilano da secoli i contrafforti della Basilica di S. Maria della Roccella, di epoca normanna.

hiromiHiromi, uno dei talenti riconosciuti del piano jazz internazionale, attualmente in tour in Italia (sarà anche a Umbria Jazz) si presenta in Calabria insieme a due fuoriclasse come Anthony Jackson al contrabbasso e basso elettrico e Simon Phillips, ex batterista dei Toto, proponendo un progetto che punta sulla forza dell’improvvisazione, sul dinamismo della esecuzione e sull’uso degli strumenti, utilizzati nella forza espansiva come in un’orchestra, in uno straordinario mix compositivo che frulla jazz, rock, elettronica e fusion.

 

 

Il 1 agosto a salire sul palco sono i danzatori dello Spellbound Contemporary Ballet, la compagnia di danza italiana fondata e diretta da Mariocarmina burana 25-copia Astolfi che ha acquisito un suo spazio nel panorama internazionale, che porta a Armonie d’Arte i Carmina Burana, con musiche di Karl Orff, V. Caracciolo (da “Passione Medioevale”), A.Vivaldi ( da “Dixit dominus”). Uno spettacolo di grande forza espressiva e visionaria che naviga in quattro secoli di musica, passando da quella del ‘600 di Vivaldi a contemporanei come Off e il compositore romano Valentino Caracciolo, e tra inquietudini, paure e passioni, rimaste immutate nel Medioevo come oggi.

 

 

 

 

 

In scena i 9 e 10 agosto Armonie d’Arte propone una sua produzione originale, insieme al Ravenna Festival, L’ultima notte di Scolacium, mega musical nato da un’idea della direttrice artistica Chiara Giordano, con le musiche di Nicola Piovani e la partecipazione di Gerard Depardieu, Edoardo Siravo, Daniele Pecci e Rosa Feola, ricostruzione storica della presenza normanna al Sud con effetti digitali di Davide Broccoli, Vincent Longuemare e la ricostruzione virtuale della Basilica, affidata alla Capware di Gaetano Capasso che già si è occupato di Pompei, Ercolano, Napoli, Stabia.

 

mario biondi

 

 

Il 12 agosto arriva in Calabria, tra una tappa e l’altra di un tour internazionale che lo ha condotto anche in Brasile, con una proposta in anteprima per il Sud, Notte da Jazz, Mario Biondi, il crooner italiano che piace a inglesi e giapponesi, il cuore teso all’R&B, soul, funky e la testa al jazz, in un impasto tinto dai colori forti e intensi della sua Catania, che tocca da sempre le corde del pubblico di diverse generazioni.