Primo Piano »

Arrivederci a presto!

3 aprile 2018 – 09:39 |

Cari amici e amiche, il nostro sito sospende le pubblicazioni.
 
Share

Leggi tutto »
Home » Primavera dei Teatri 2011, Teatro

Incontrarsi a Primavera dei Teatri

Scritto da on 18 maggio 2011 – 12:35nessun commento

La dodicesima edizione del festival Primavera dei Teatri 2011 prevede quattordici spettacoli, otto prime nazionali per sei serate dal 31 maggio al 5 giugno, ma anche importanti momenti di incontro e riflessione.

Giovedì 2 giugno viene presentato C.RE.S.CO un coordinamento autofi nanziato composto da circa 25 strutture (teatri, festival, rassegne, compagnie) e 30 soggetti privati, aperto alla partecipazione di tutte quelle realtà e individui che operano nella scena contemporanea e che sono interessati a conoscere l’attività del coordinamento.

Venerdì 3 giugno sono previsti gli Stati Generali del Teatro Calabrese un incontro per contribuire all’apertura di un dibattito tra l’Amministrazione Regionale e gli operatori teatrali e tracciare le linee di sviluppo del settore per i prossimi anni. Dalla programmazione del Magna Graecia Teatro Festival al Piano regionale per il teatro, dalla programmazione comunitaria alle proposte di modifica della normativa di settore, sono tanti gli argomenti sui quali avviare un confronto al fine di predisporre strumenti legislativi partecipati e il più possibile condivisi.

Sempre venerdì (alle 15) in collaborazione con Linking Calabria è in programma un incontro che vuole offrire un’occasione di conoscenza e approfondimento degli scenari aperti dal P.O.R. Calabria 2007/2013 in ambito culturale e stimolare un dibattito tra gli operatori del settore e l’Amministrazione Regionale intorno agli interventi previsti dal progetto “Grandi Attrattori Culturali”, riservando un’attenzione particolare alla programmazione in materia di attività teatrali e di eventi culturali.

Alle 18 di venerdì 3 giugno un sentito omaggio a Pino Michienzi con la presentazione del video di Luca Michienzi Pino Michienzi. Qualcosa di me. Sul mio teatro. una raccolta di materiali filmati come un piccolo e artigianale tentativo per ricordarci di quanto siamo stati fortunati ad applaudirlo e siamo diventati più ricchi amando la sua infinita arte.

L’autore e crititico teatreale Enrico Groppali propone sabato 4 giugno la conversazione-spettacolo Io sono Saro Bernardi reincarnazione maschile della celebre Sarah Bernhardt. Venuto a conoscenza del testamento, tuttora inedito ma custodito nella parigina Bibliothèque de l’Arsenal, che la grande attrice dettò sul letto di morte alla nipote Lysiane il 18 marzo 1923, l’autore-demiurgo Groppali, per l’occasione anche interprete ma non in travesti, informerà delle decisioni prese da Sarah in questi ultimi cento anni. Spiegherà con chi si è intrattenuta sia nell’al di qua sia nell’al di là e offrirà un quadro di ciò che si può compiere per ridar vita a quella nostra vecchissima amica, la scena. Sempre sul punto di soccombere e sempre miracolosamente viva e vegeta.

Domenica 5 giugno verrà presentato il libro Invisibile realtà. Memorie di re nudo e incontri per un nuovo teatro di Pierfrancesco Giannangeli. Ill volume indaga la storia del Laboratorio teatrale Re Nudo e quella dei Teatri Invisibili, intesi sia come Associazione culturale che come Incontri. Senza la presenza di Re Nudo, infatti, e il suo impegno per organizzare a San Benedetto del Tronto e Grottammare l’appuntamento annuale del movimento, gli Invisibili sarebbero stati altro rispetto a quei vitali happening, gli Incontri appunto, che hanno caratterizzato la loro natura e che si sono sviluppati su questo tratto della costa adriatica nel sud delle Marche. Appuntamenti che, almeno nei primi cinque anni, dal 1995 al 2000, hanno dato vita a una nuova, curiosa e ascoltata scena, e che ancora oggi testimoniano l’esistenza di un teatro giovane e vivace. Due storie parallele, dunque, che hanno vissuto fondamentali incroci. Oltre ai capitoli di carattere storico, il volume (che si giova della prefazione di Marco De Marinis) e verrà presentato da Piergiorgio Cini, contiene gli approfondimenti etico-estetici di alcuni critici teatrali che hanno partecipato alle prime edizioni dell’Incontro nazionale dei Teatri Invisibili e le testimonianze di quegli artisti che qui hanno mosso i primi passi o hanno portato il peso della propria storia.

Primavera dei Teatri 2011 _ Il programma