Primo Piano »

Arrivederci a presto!

3 aprile 2018 – 09:39 |

Cari amici e amiche, il nostro sito sospende le pubblicazioni.
 
Share

Leggi tutto »
Home » Primavera dei Teatri 2011, Teatro

La saga degli Atridi nell’ultimo lavoro di Peppino Mazzotta, di scena a PdT 2011

Scritto da on 31 maggio 2011 – 14:50nessun commento

Quarta anteprima nazionale a PdT 2011 giovedi’ 2 giugno 2011 (Protoconvento, sala 14, ore 22.30) con Radio Argo, di Igor Esposito, diretto ed interpretato da Peppino Mazzotta con la compagnia Teatro Rossosimona.

Lo spettacolo riscrive la storia degli Atridi prima e dopo la guerra degli Achei, rappresentata nella Orestea di Eschilo, raccontata e urlata da <<una voce  catturata da un microfono e lanciata nella notte vaga di ripetitore in ripetitore alla ricerca di orecchie che vogliano sentirla…Una voce lontana, che sa farsi vicina e familiare, che dà voce alle nostre passioni>>.

Un grido che cerca di richiamare i ricordi e tenere viva la memoria.

 

Uno sguardo distaccato sulla cronaca contemporanea, con le sue piccole grandi tragedie delle quali spesso avvertiamo solo una lontana eco, aumentando sempre piu’ il distacco con le cose e le persone che ci circondano.

Agamennone che sacrifica sua figlia, Ifigenia, per consentire all’esercito di partire per la guerra. L’assassinio di Agamennone e della sua schiava Cassandra da parte della moglie Clitennestra e del suo amante Egisto. Oreste, unico figlio maschio di Agamennone, che si vendica della madre Clitennestra e di Egisto.

Secondo Peppino Mazzotta, che dirige ed interpreta lo spettacolo, <<Igor Esposito racconta la sua storia attraverso cinque voci – Ifigenia, Egisto, Clitennestra, Agamennone, Cassandra, Oreste – che si rincorrono in un valzer di fantasmi. Fantasmi che tornano in vita, che tornano in voce per spiegarci l’arcano passato da cui veniamo e il presente in cui navighiamo>>.

Peppino Mazzotta regista e attore di teatro, cinema e televisione, vive e lavora a Cosenza. A teatro ha lavorato al fianco, tra gli altri, di Toni Servillo, Francesco Saponaro, Carlo Cerciello, Francesco Suriano. Per il cinema ha lavorato come attore in diversi film tra i quali Noi credevamo di Mario Martone, Cado dalle nubi di Gennaro Nunziante, Il pugile e la ballerina di Francesco Suriano.

E’ noto anche al pubblico televisivo per l’interpretazione dell’ispettore Fazio nella serie Il commissario Montalbano.

Per la sua attivita’ come attore ha ricevuto vari premi, dal premio Prima Fila – Salvo Randone 2003 al Film Lab Festival 2005 al Corto Viterbo 2007.

 

Il napoletano Igor Esposito e’ autore teatrale, poeta e scrittore su riviste e quotidiani come il Corriere della Sera ed Il Mattino.

Collabora da un po’ di tempo con Peppino Mazzotta ed e’ autore, tra gli altri, di De Ira, diretto da Francesco Saponaro, che vede in scena Mazzotta insieme a Licia Maglietta, Toni Servillo (voce) e Giovanni Ludeno e dei monologhi Malemare, Gladio gladio e Orphic Sun, con cui, in particolare, ha partecipato al Festival Benevento Città Spettacolo.