Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Libri, Teatro

Lorenzo Calogero, poeta. Una tavola rotonda e una opera video-teatrale a Roma

Scritto da on 2 novembre 2011 – 11:14nessun commento

ESSENZA DEL POETA

Sono il solitario origliere
di ciò che dorme.
Perciò scrivo
Colla tacita mano,
l’occhio rivolto ai sonni.

PT 96

A conclusione delle celebrazioni dell’Anno Calogeriano 2010-2011, in cui ricorrono gli anniversari di nascita e di morte del poeta Lorenzo Calogero, la Regione Calabria, il Comune di Melicuccà e l’Associazione Culturale Villanuccia, in collaborazione con il Teatro Belli di Roma e Fucine Letterarie presentano due importanti iniziative dedicate all’opera del poeta: la tavola rotonda “Lorenzo Calogero, poeta – Celebrazioni dell’anno calogeriano 2010-2011 che si terrà in Campidoglio, Sala del Carroccio, in data 4 novembre 2011, dalle ore 16:00 alle ore 20:00 e l’opera video-teatrale “Città Fantastica – il lungo canto di Lorenzo Calogeroin prima nazionale al Teatro Belli di Roma dal 16 al 20 novembre.

Entrambi gli eventi nascono con l’intento di riportare alla luce la figura di questo illustre calabrese che all’inizio degli anni sessanta, all’indomani della pubblicazione postuma delle sue opere, nella collana “Poeti europei” a cura di Roberto Lerici editore e Giuseppe Tedeschi, suscitò un vero e proprio caso letterario che richiamò l’attenzione di grandi poeti come Ungaretti, Luzi, Montale e commenti ammirati per l’originalità e la forza poetica dei suoi versi da parte della critica letteraria italiana e straniera.

Malgrado l’oblio che ne ha segnato le sorti fino ad oggi, la grandezza di Calogero viene finalmente riconosciuta e promossa non solo dai suoi conterranei ma soprattutto da molti intellettuali  italiani che negli ultimi anni si sono occupati di indagare e riportare alla luce i tratti inediti di un sistema poetico di per sé unico ed originalissimo.

Alla tavola rotonda del 4 novembre saranno presenti molte istituzioni politiche calabresi, tra cui l’assessore alla Cultura della Regione Calabria prof. Mario Caligiuri e il dott. Emanuele Oliveri sindaco di Melicuccà, paese natale del poeta che promuovono le iniziative; sarà presente anche l’assessore alla Cultura della Provincia di Reggio Calabria dott. Eduardo Lamberti Castronuovo. Parteciperanno i familiari eredi Calogero e numerosi studiosi, intellettuali dalla provenienza e dalla formazione più varia: Giuseppe Tedeschi, primo biografo di Lorenzo Calogero, autore della prefazione dell’edizione Lerici, il quale conobbe di persona il poeta, Caterina Verbaro, Stefanie Golisch, curatrice di recenti traduzioni in lingua tedesca del poeta, Michelangelo Zizzi, la poetessa Maria Grazia Calandrone, Matteo De Simone dell’Associazione Italiana di Psicoanalisi, Nicola Crocetti, editore e direttore della rivista “Poesia”, Carlo Carabba, caporedattore della rivista “Nuovi argomenti”, accademici provenienti dalle università italiane, anche in rappresentanza del dipartimento di filologia dell’Università della Calabria, presso il quale sono attualmente conservati e studiati i manoscritti del poeta.

Prevista, in questa stessa occasione, la presentazione  della ristampa anastatica della prima raccolta giovanile del poeta, “Poco suono”, ad opera dell’editore Raffaele Leuzzi (Nuove Edizioni Barbaro) e la presenza di Roberto Herlitzka e Lydia Mancinelli che leggeranno poesie di Lorenzo Calogero.

Sarà eseguito da un flauto dell’Orchestra Giovanile di Fiati Delianuova un brano musicale, tratto da un abbozzo di partitura ritrovato in un manoscritto del poeta, che fa parte della musica originale dello spettacolo cui la tavola rotonda farà da preludio.

Lo spettacolo teatrale, con l’intenzione di far conoscere la figura e l’opera di Lorenzo Calogero al più vasto pubblico, si intitola “Città Fantastica – il lungo canto di Lorenzo Calogero, con Roberto Herlitzka e la partecipazione di Lydia Mancinelli, due tra i più grandi attori della storia del nostro teatro. L’opera video-teatrale, realizzata dal Gruppo Sperimentale Villanuccia in collaborazione con il Teatro Belli di Roma,  con il sostegno della Regione Calabria, assessorato alla Cultura, e del Comune di Melicuccà, è ideata e diretta dal regista Nino Cannatà, con musiche originali del compositore Girolamo Deraco entrambi originari dei luoghi del poeta in Aspromonte.

www.lorenzocalogero.it