Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Cultura, Musica, Teatro

Paolo Villaggio al Festival delle Serre a Cerisano (Cs)

Scritto da on 3 settembre 2012 – 07:49nessun commento

Dal 6 al 10 settembre 2012 riapre i battenti il Festival delle Serre nel borgo di Cerisano (Cs) .

Il festival festeggia la sua ventesima edizione con un cartellone di qualità, che può contare anche su alcune anteprime ed esclusive assolute.

Ospite d’eccezione del Festival il 7 settembre è Paolo Villaggio, uno dei mostri sacri dello spettacolo italiano, con La corazzata Potëmkin è una cagata pazzesca, monologo sospeso fra ironia e tenerezza, sulla scia dei ricordi dell’infanzia e degli amici di sempre (Gassman, Ferreri, Tognazzi, De Andrè).  Ispirato alla ormai celebre frase del film Il secondo tragico Fantozzi, il recital ripercorre i personaggi ‘storici’ portati da Villaggio sullo schermo televisivo e su quello cinematografico, che hanno segnato 50 anni della nostra storia.

Il 6 settembre inaugura la kermesse in prima assoluta nazionale Nap Sound. Recital avanguardistico europeo, protagonisti l’attrice Anna Ammirati affiancata dal compositore e musicista Rocco Siliotto in arte Rsx in un viaggio per versi e musica digitale teso al recupero dell’identità e della memoria.

Attento alle realtà territoriali, il 9 settembre il festival ospita la compagnia Scena Verticale di Castrovillari, protagonista della nuova scena teatrale italiana, che presenta il suo nuovo spettacolo dal titolo, Morir si giovane e in andropausa, atto unico in otto quadri musicali e canzoni di Dario De Luca e Giuseppe Vincenzi, con la partecipazione della Omissis Mini Orchestra.

Diversi gli  eventi che si susseguiranno nei cinque giorni programmati, dalla musica (jazz, classica, etnica, blues, rock) alla presentazioni di libri alle proiezioni cinematografiche.