Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Musica, Teatro

Peppe Voltarelli si racconta nel suo nuovo set teatrale

Scritto da on 13 dicembre 2011 – 07:01nessun commento

E’ partito da Napoli il nuovo tour di Peppe Voltarelli, calabrese di Crosia (Cs), ex frontman del Parto delle Nuvole Pesanti, ma anche attore di cinema (La vera leggenda di Tony Vilar) e teatro (Roccu u stortu, Medea e la luna, Voleva fare l’artista, Panza, crianza e ricordanza), scrittore, che toccherà a dicembre Milano (il 16), Roma, (il 19), Bari (il 27).

Titolo del tour: Il viaggio, i padri e l’appartenenza.

In valigia, voce, chitarra e fisarmonica .

Un set essenziale per un viaggio tra i padri fondatori della canzone italiana, ma anche un percorso personale  tra le tappe <<del suo continuo emigrare da sud a nord, dal Mediterraneo al Sudamerica, da un paesino sperduto sulle pendici della Sila ad un circolo letterario in profonda Moravia>>.

Divertente, dissacrante, dolce ed amaro insieme, Voltarelli tiene la scena in un’ora e mezza di monologhi e canzoni, per parlare della Calabria,  <<una terra con cui mi devo ancora rappacificare>>, della nostra quotidianità, e per cantare naturalmente.

Modugno, Endrigo, Jannacci, tutte <<voci fuori dal coro>> per Voltarelli, riferimenti imprescindibili del suo mondo musicali . Ma anche brani dal suo ultimo album, Ultima notte a Mala Strana,che gli è valso nel 2010 il Premio Tenco per il miglio album in dialetto.