Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Teatro

Spazio Teatro di Reggio Calabria inaugura la stagione 2011 con Malastrada

Scritto da on 22 gennaio 2011 – 03:18nessun commento

Sabato 22 gennaio 2011, ore 21.00 si alza il sipario sulla stagione 2011 di SpazioTeatro in Via S. Paolo 19/a di Reggio Calabria

Parte sabato 22 gennaio  per concludersi  domenica 20 marzo 2011 la decima stagione di SpazioTeatro, la compagni teatrale reggina che dal 1999 si dedica ad un teatro  di ricerca e di impegno civile, attraverso i laboratori rivolti ai giovani ed alle produzioni.

Apertura con Malastrada, della Compagnia Pubblico Incanto, vincitore del Premio Legambiente 2008, una storia che muove dalla annunciata realizzazione del Ponte dello Stretto per toccare temi cruciali quali la distruzione del tessuto economico e sociale di un territorio, la lacerazione di un paesaggio già abbondantemente martoriato, il malessere di una comunità di fronte ad una cultura spietata della violenza e dell’affarismo,  attraverso la storia di una famiglia –madre, padre, figlio-  in viaggio sulla strada che conduce al continente.

Un viaggio nel buio più assoluto, in cui si scatenano rancori e conflitti sopiti, emerge l’impossibilità di comunicare ed una violenza sorda, che condurranno ad una verità terribile, il sacrificio del figlio “costretto a immolarsi all’ignoto secondo il volere di divinità potenti e senza misericordia, un ancestrale cerimoniale che sa coniugare un afflato di tremenda, ottusa religiosità allo smarrimento tutto contemporaneo di un’umanità perduta sull’orlo dell’abisso” (Nicola Viesti, Hystrio, 4, 2008)A noi è sembrata soprattutto una spietata opera dal sapore classico, un antico rito di sangue con la vittima sacrificale, il figlio, costretta a immolarsi all’ignoto secondo il volere di divinità potenti e senza misericordia, un ancestrale cerimoniale che sa coniugare un afflato di tremenda, ottusa religiosità allo smarrimento tutto contemporaneo di un’umanità perduta sull’orlo dell’abisso.
Nicola Viesti – Hystrio – n 4, 2008A noi è sembrata soprattutto una spietata opera dal sapore classico, un antico rito di sangue con la vittima sacrificale, il figlio, costretta a immolarsi all’ignoto secondo il volere di divinità potenti e senza misericordia, un ancestrale cerimoniale che sa coniugare un afflato di tremenda, ottusa religiosità allo smarrimento tutto contemporaneo di un’umanità perduta sull’orlo dell’abisso.
Nicola Viesti – Hystrio – n 4, 2008

Tino Caspanello, Tino Calabrò e Cinzia Muscolino offrono a questi tre personaggi in cerca d’autore un’interpretazione partecipe e dolente,  retta da una tensione costante degna di un thriller alla Hitchcock,  capace di rendere attuale la drammaturgia dei grandi maestri del ‘900.

In cartellone anche una nuova lettura di un classico di tutti i tempi come L’Avaro di Molière attraverso le maschere della commedia dell’arte e la rivisitazione del mito di Antigone, nella nuova produzione di SpazioTeatro, che propone anche Muratori, uno dei testi più apprezzati in Italia ed all’estero di Edoardo Erba.

 
   
 
   
 
  Programma

sabato 22 gennaio 2011, ore 21.00

Teatro Pubblico Incanto
MALASTRADA

di Tino Caspanello
con Cinzia Muscolino, Tino Calabrò, Tino Caspanello

sabato 5 febbraio 2011, ore 21.00;
domenica 6 febbraio 2011, ore 18.15
Teatro delle Forme
JUVE – NAPOLI 1-3. La presa di Torino
di Antonio Damasco dal testo di Maurizio de Giovanni
con Antonio e Alberto Damasco

sabato 12 febbraio 2011, ore 21.00;
domenica 13 febbraio 2011, ore 18.15
Teatro del Sangro
L’AVARO
da Molière
con Tommaso Bernabeo, Rossella Gesini, Stefano Angelucci Marino
regia di Stefano Angelucci Marino

dal 23 al 26 febbraio, ore 21.00;
domenica 27 febbraio, ore 18.15
SpazioTeatro
MEMORIE DI ANTIGONE
di e con Gaetano Tramontana
realizzazioni video di Antonio Melasi

venerdì 11, sabato 12 marzo, ore 21.00;
domenica 13 marzo, ore 18.15
SpazioTeatro
MURATORI
di Edoardo Erba

con Anna Calarco, Domenico Chilà, Mimmo Fiore
Regia di Gaetano Tramontana

sabato 19 marzo, ore 21.00;
domenica 20 marzo ore 18.15
Teatro del Cerchio
SANTE POLLASTRI. Un brigante al Giro d’Italia
di e con Mario Mascitelli

Ingresso agli spettacoli: intero € 10,00 – studenti € 5,00
coupon 6 ingressi da utilizzare individualmente o in gruppo: € 50,00

informazioni e prenotazioni:
cell.: 339 3223262

mail  info@spazioteatro.net

www.spazioteatro.net