Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Teatro

Teatro che stimola i tuoi sensi MOMENTO ACT a Scalea l’11 e il 22 agosto 2011

Scritto da on 9 agosto 2011 – 10:47nessun commento

Teatro Rossosimona proporra’ a Scalea (CS) due sue produzioni che trattano in chiave originale, la prima, Laura per tutti il tema alla disabilita’ e dell’ignoranza che si sviluppa attorno alle persone che improvvisamente si trovano in questa condizione, ricordandoci che lo siamo potenzialmente tutti.

La seconda serata sara’ dedicata alla “memoria”, con il talentuoso Peppino Mazzotta che interpretera’ Radio Argo, rivisitazione contemporanea della tragedia classica.

 LAURA PER TUTTI 11 agosto 2011 di Lindo Nudo e Laura Raffaeli da un’idea di Elena Fazio.

Concediti un momento per vedere chiudendo gli occhi

 “Laura per tutti” fa parte di un affascinante percorso che si propone di sensibilizzare e informare il pubblico circa una parte della nostra società che troppo spesso rimane al buio a causa della nostra inconsapevole disattenzione e per il nostro tempo sempre insufficiente per fermarsi a ragionare.

Lo spettacolo nasce da un’esperienza di vita vera vissuta, quella di Laura Raffaeli, che in seguito a un incidente in moto ha perso per sempre la vista e buona parte dell’udito. Un caso nel suo specifico unico, ma decisamente carico di significati universali.

Il teatro ancora una volta come strumento per interrogarsi sul perché ci si accorga di un problema sociale solo se per sventura vi ci si ritrova invischiati.

Perché allora non provare a essere, per se e per gli altri, persone “normodotate” con occhi, orecchie, cuore più vivi e che riescano a comprendere meglio la realtà.

 RADIO ARGO 22 Agosto 2011 Di: Igor Esposito Diretto e interpretato da Peppino Mazzotta.

Concediti un momento per ascoltare il suono della memoria

 Agamennone che sacrifica sua figlia, Ifigenia, per consentire all’esercito di partire per la guerra. L’assassinio di Agamennone e della sua schiava Cassandra da parte della moglie Clitennestra e del suo amante Egisto; Oreste, unico figlio maschio di Agamennone, che si vendica sulla mamma Clitennestra e su Egisto.

Lo spettacolo e’ incentrato sulla storia degli Atridi prima e dopo la guerra degli Achei contro la città di Troia – raccontato e urlato da una voce  catturata da un microfono e lanciata nella notte vaga di ripetitore in ripetitore alla ricerca di orecchie che vogliano sentirla…Una voce lontana, che sa farsi vicina e familiare, che dà voce alle nostre passioni. Un grido che cerca di richiamare i ricordi e tenere viva la memoria, che tendiamo a dimenticare se non sempre vivificata e attiva.

Uno sguardo distaccato sulla cronaca contemporanea, con le sue piccole grandi tragedie di cui avvertiamo solo una lontana eco, col pericolo che aumenti sempre piu’ il distacco con le cose e le persone che ci circondano.

Peppino Mazzotta sullo spettacolo:“Igor Esposito racconta la sua storia attraverso cinque voci – Ifigenia, Egisto, Clitennestra, Agamennone, Cassandra, Oreste – che si rincorrono in un valzer di fantasmi. Fantasmi che tornano in vita, che tornano in voce per spiegarci l’arcano passato da cui veniamo e il presente in cui navighiamo”.

Borgo dei Piani de la Bruca Via Unità d’Italia n. 1  Scalea – Cs

Ora 22:00

Biglietto singolo: 15.00 € Abbonamento a due spettacoli: 25.00 €

 Info e Prenotazioni:

346 3045531 – ecomeventi@gmail.com Website: http://ecomeventi.blogspot.com/