Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » turismo

Turismo slow al primo Festival dell’Ospitalità a Reggio Calabria

Scritto da on 28 settembre 2015 – 12:18nessun commento

L’estate 2015 si è conclusa con un bilancio tutto sommato positivo per il turismo nelle regioni del Sud, che registra ottimi risultati. A dirlo sono le recenti statistiche di Europasia e Assoedilizia, secondo le quali le presenze turistiche in Calabria, Puglia e Basilicata crescono del 10% mentre la Sicilia è capofila con un +15%. Un trend in aumento che, effetto o meno dell’Expo, se cavalcato correttamente, può fare da traino al rilancio economico e culturale di un Meridione in coda a tutte le classifiche.

 

Turismo non vuol dire solo posti letto e miglioramento delle infrastrutture ma anche pulizia e rispetto festival-ospitalita-reggio-calabriadell’ambiente; eccellenze enogastronomiche e rispetto delle culture locali; agricoltura sostenibile, valorizzazione dell’artigianato e degli antichi mestieri; innovazione e internazionalizzazione dell’offerta turistica. Qui la Calabria può assumere un ruolo preminente grazie alle sue enormi potenzialità, molte delle quali ancora inespresse. Se ne parlerà dal 2 al 4 ottobre prossimi alla prima edizione del Festival dell’Ospitalità a Reggio Calabria, organizzato da Evermind srl, Terrearse LAB e Dreamlab srls e patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Reggio Calabria.

Tre giorni di iniziative che vedono protagonisti albergatori e i professionisti della ricettività, per discutere di turismo e mettere in campo azioni coerenti con servizi turistici personalizzati e di qualità, alla luce di strategie e buone pratiche sperimentate e consolidate anche in altre parti della Penisola. In programma incontri ufficiali, numerose occasioni di networking e cooking show realizzati da noti chef calabresi.

Al Festival ci saranno Giuseppe Suriano, uno dei fondatori di EcoBelmonte, esperienza di albergo diffuso nell’alto Tirreno cosentino, a Belmonte Calabro, dove gli appartamenti del centro storico sono stati ristrutturati con materiali ecologici ed eco compatibili per  puntare sul legame con il territorio, i suoi cibi, la natura e i suoi abitanti; Ivan Arella, presidente dell’associazione La Piazza, che presenta l’esperienza del Cleto Festival, parte di un progetto più ampio di valorizzazione di un borgo pressochè abbandonato; Massimiliano Capalbo, imprenditore eretico e scrittore, ideatore di Orme nel Parco, esperienza unica e riuscitissima, a giudicare dai numeri, di parco eco-esperienziale in Calabria; Alessio Neri, co-fondatore di Asterisk edizioni, Gente in viaggioFare Digital Media.

Esempi, tutti, di un turismo fondato su percorsi sensoriali, a stretto contatto con la natura, praticando sport a impatto zero, partecipando a progetti culturali e alle attività delle comunità locali, contribuendo ad esempio a produrre, oltre che a gustare, cibi frutto di modelli secolari.

Lo chiamano turismo esperienziale e risponde a un trend di mercato in crescita costante e a doppia cifra, infografica - Turista slowcome rivela il V Rapporto della Fondazione UniVerde, Italiani, turismo sostenibile e ecoturismo, da cui emerge come il 73% degli intervistati si informa online sulla sostenibilità delle strutture ricettive,  il 49% dichiara di scegliere durante le vacanze sempre cibi a km0, mentre quasi 8 turisti su 10 dichiarano di essere attratti in ogni caso da esperienze eco-turistiche.

Le parole d’ordine della tre giorni dello Stretto sono condividi, coltiva, contamina.Punto di partenza di questo processo sarà la Carta dell’Ospitalità, un insieme di principi etici e regole pratiche per migliorare l’offerta turistica, che verrà proposta a tutti gli operatori di settore durante il Festival.

Chi invece ha un’idea o un progetto innovativo per la creazione di valore a livello locale e nazionale, imprenditori e non solo, può presentarlo, e svilupparlo, nell’ambito del contest Creando, con la possibilità di vincere un corso di formazione organizzato da Improve your Mind.

 

Info e contatti su

http://festival.hospitando.com

Organizzazione: press@festival.hospitando.com

Hashtag #Hospitando